Vinci: cosa vedere nel borgo di Leonardo immerso nella campagna toscana

Vinci

Il borgo medievale di Vinci è uno dei gioielli immersi nella pittoresca campagna della Toscana. Ci troviamo nella provincia di Firenze, a soli 97 metri sul livello del mare, circondati dalle dolci e pittoresche colline ricoperte di vigneti, boschi ed uliveti. Un luogo sublime noto per aver dato, nel 1452, i natali a una delle menti più geniali della storia dell’umanità: Leonardo da Vinci.

Vinci
Una veduta del centro storico di Vinci


Il poliedrico genio è universalmente riconosciuto per i suoi contributi eccezionali in vari campi, tra cui l’arte, la scienza, l’architettura e l’anatomia. Visitare Vinci significa immergersi nelle radici di questo grande pensatore e visionario.

Cosa vedere a Vinci

Il Museo Leonardiano

Una delle principali attrazioni di Vinci è il Museo Leonardiano, dedicato alla vita e al lavoro di Leonardo da Vinci. Il museo è diviso in due sedi: la prima è situata nella Palazzina Uzielli in Piazza dei Guidi. Suddiviso in diverse sezioni, il museo permette di esplorare le varie sfaccettature del genio di Vinci.

Vinci
Museo leonardiano


Potrai ammirare modelli funzionanti delle invenzioni di Leonardo, studiare i suoi disegni e i suoi appunti, e scoprire il suo processo creativo attraverso le sue opere d’arte. Visita il sito ufficiale per scoprire i giorni e gli orari di apertura del museo.

Vinci
Modello realizzato su disegno di Leonardo

Il Castello dei Conti Guidi

Il Castello dei Conti Guidi, noto anche come “castello della nave” per via della sua forma allungata, è un altro punto di riferimento storico importante a Vinci. La prima attestazione dell’esistenza di questa fortezza, situata nel punto centrale del borgo fortificato, risale al 1114.

Vinci
Castello dei Conti Guidi


All’interno del castello, seconda sede espositiva del Museo Leonardiano, è possibile continuare il viaggio immersivo alla scoperta delle invenzioni di Leonardo oltre ad ammirare la bellezza delle sale.

Vinci
Museo leonardiano nelle sale del castello


Dopo essere saliti su una scala a chiocciola in pietra, si può invece godere di una vista spettacolare sui tetti del centro storico e sulla campagna toscana circostante, osservando il panorama dalla cima della torre del cassero.

Vinci
I tetti di Vinci


Nella retrostante Piazza Guido Masi o Piazza del Castello è possibile ammirare la splendida opera lignea “L’uomo da Vinci” (1987) dell’artista Mario Ceroli. Il monumento trae ispirazione dal disegno in cui Leonardo rappresenta l’idea di proporzione ideale espressa da Vitruvio.

Vinci
“L’uomo da Vinci” di Mario Ceroli

La Chiesa di Santa Croce

La duecentesca Chiesa di Santa Croce, di origine romanica, è il principale luogo di culto di Vinci. L’ edificio religioso, più volte restaurato nel corso dei secoli, si presenta con una facciata in stile neorinascimentale. Al suo interno si trova il fonte battesimale presso il quale si narra che sia stato battezzato Leonardo.

Vinci
La facciata delle chiesa di Santa Croce

Prodotti consigliati

Toscana libro
Toscana Touring Club
Crema solare

Casa natale di Leonardo da Vinci

La casa natale di Leonardo è un delizioso casolare in pietra immerso tra gli ulivi, a circa 200 metri sul livello del mare. Si trova in località Anchiano, frazione di Vinci. Posta a circa 3 km dal centro storico, si può raggiungere in auto oppure a piedi tramite un sentiero verde di 2 km che parte dal centro di Vinci e attraversa in salita le colline.

Vinci
Casa natale di Leonardo


Il sentiero è scoperto e perciò in estate bisogna fare attenzione ad evitare le ore più calde. Arrivati alla casa, alle pendici del Monte Albano è possibile scoprire il luogo dove il 15 Aprile del 1452 nacque Leonardo, figlio primogenito nato da una relazione illegittima tra il notaio Piero da Vinci e Caterina di Meo Lippi. All’interno della casa-museo è possibile ascoltare una la vita di Leonardo attraverso una narrazione audio-visiva.

Vinci
Casa natale di Leonardo


Vinci è molto più di una semplice destinazione turistica; è un luogo che offre un’esperienza completa, un viaggio nel passato e un’immersione nella cultura e nell’eredità di uno dei più grandi geni che il mondo abbia mai conosciuto.

Vinci
Murales dedicati al poliedrico artista e scienziato di Vinci


Passeggiando tra le vie della cittadina è possibile percepire la presenza dell’artista in ogni angolo: sono infatti diversi i murales, fantasiosi, originali e divertenti, che possiamo incontrare lungo il cammino. Un modo per gli artisti di oggi di omaggiare un grande del passato che, con il suo “vedere oltre”, è riuscito a lasciare una traccia indelebile nella storia.

Altri luoghi da scoprire in Toscana

Gerusalemme di San Vivaldo
Gerusalemme di San Vivaldo
(Montaione)
Sorgente ipotermale Bollori
Sorgente ipotermale dei Bollori
(Gambassi Terme)
Bolgheri
Bolgheri

Articoli consigliati